Diceva Theodor Adorno “Il compito attuale dell’arte è di introdurre caos nell’ordine”.
Non c’è frase più adatta per descrivere il fenomeno artistico della Guerrilla.

Molti lettori ci hanno scritto chiedendoci di raccontare qualcosa in più su questa tendenza artistica contemporanea e così abbiamo cercato di approfondire l’argomento dedicando l’articolo di oggi al Kut, un collettivo creativo che si autodefinisce “un gruppo composto da registi, musicisti, artisti, politici e gatti”.

In realtà su di loro si hanno poche notizie perchè preferiscono mantenere segreta la loro identità. Sappiamo però che vengono dalla Lettonia e che la loro espressione artistica punta a trasmettere messaggi in maniera assolutamente non convenzionale, proprio secondo le regole della Guerrilla, “una forma comunicativa ottenuta attraverso l’utilizzo creativo di mezzi e strumenti aggressivi che fanno leva sull’immaginario e sui meccanismi psicologici degli utenti finali”. Recentemente hanno intrapreso un’azione per le strade di Riga soprannominata “Oh Joy” con lo scopo di portare prepotentemente la natura in città, sensibilizzando la popolazione a prendere coscienza dei gravi mutamenti climatici che stanno colpendo il pianeta.

Le immagini parlano chiaro: secondo voi ci sono riusciti?

Oh Joy! from kut on Vimeo.