Il Forgotten Songs è un’installazione realizzata ad Angel Place per commemorare il canto di 50 specie di uccelli che una volta popolavano il centro di Sydney prima di essere costretti a volare via a causa della colonizzazione europea.

L’opera dell’artista Michael Hill faceva originariamente parte di By George! Hidden Networks, un altro progetto artistico a carattere temporaneo, realizzato nel 2009 con l’obiettivo di attirare l’attenzione nei confronti della poco sfruttata rete di vicoli pedonali presente nel cuore di Sydney.

La Forgotten Songs è stata talmente apprezzata dai residenti e dai turisti da diventare nel 2011 un’installazione permanente: come fossero delle spade di Damocle, 120 gabbie ondeggiano sopra le teste dei passanti e invitano a riflettere sulla crescente incapacità dell’uomo a convivere con la natura. Ma non finisce qui! Durante il giorno, dalle gabbie si liberano nell’aria i canti degli uccelli diurni come il garrulo e il tordo, mentre di notte si odono i richiami dei volatili notturni, come il gufo, il barbagianni o l’allocco.

L’impatto di un’opera d’arte suggestiva come questa è difficile da comprendere solo attraverso le immagini, ma il video rende bene l’idea di come sia l’esperienza dal vivo!