Sebbene il trend degli orti urbani e domestici sia in costante ascesa, in Italia una famiglia su 3 non ricicla i propri rifiuti. Questi due dati all’apparenza così distanti tra loro evidenziano invece una lacuna nella diffusione delle giuste pratiche green nel nostro paese.

I dati sulla produzione e sul riciclo dei rifiuti in Italia sono infatti allarmanti: si stima che ogni persona produca 250g di rifiuti biodegradabili al giorno, di cui 150g di scarti alimentari. Secondo la FAO quasi 1/3 del cibo che abbiamo nel nostro frigo viene gettato direttamente nei rifiuti. È necessario quindi invertire queste pratiche e farlo attraverso una formazione che coinvolga direttamente e attivamente i cittadini.

ImmagineE come farlo, se non attivando un meccanismo di scambio che dimostri come i rifiuti possano essere un bene di valore? A Roma ci sta pensando Sensacional, una Onlus che opera nel campo dell’innovazione sociale e della sostenibilità, che realizzerà il primo punto per il compostaggio di comunità della città! La compostiera – che potrà soddisfare il bisogno di circa 50 famiglie – sarà collocata in un parco comunale dove già sorge un orto didattico.

“Ritengo che proprio in questo momento storico sia fondamentale permettere ai cittadini di riappropriarsi dei propri spazi comuni, attivando meccanismi di partecipazione che siano coinvolgenti e che riescano ad entrare nel quotidiano delle persone, contribuendo al loro benessere ed a quello della società” – dichiara Luca, il presidente di Sensacional. “Riprendersi il parco, proteggendolo con attività utili e formative dall’incuria e dal degrado, è una proposta concreta di riattivazione delle coscienze civiche, che mi auguro porti alla creazione di nuove iniziative da parte di chi ha a cuore la propria città ed in particolare lo sviluppo di una società più giusta e coesa“.

Il progetto partirà concretamente il prossimo 11 ottobre con il primo dei 5 incontri gratuiti, incentrato sullo sviluppo di un orto urbano. Se siete a Roma vi invitiamo a partecipare numerosi a questa iniziativa.
Per maggiori info: SCompost – Sustainable Compost