L’artista francese Bernard Pras è principalmente un ritrattista che utilizza rifiuti e materiali di scarto per comporre le sue opere.

Nulla di particolarmente originale, se non fosse per un aspetto curioso che contraddistingue il suo lavoro: Bernard è un grande esperto di anamorfismo, un tipo di tecnica artistica che consiste nella raffigurazione di un oggetto secondo una prospettiva diversa da quella centrale, in modo che risulti quasi invisibile.

Ritratti e illusioni ottiche: quando le opere si vedono solo da un certo punto di vista!

In parole più semplici i ritratti da lui realizzati risultano decifrabili solo da una precisa distanza e angolazione, logicamente la stessa dalla quale Bernard scatta le fotografie che raccontano il suo lavoro concluso. Tra i suoi soggetti più famosi troviamo Marilyn Monroe, Topolino, Einstein, Dalì, ma recentemente ha presentato la sua ultima opera raffigurante il volto dell’attore Sotigui Kouyaté, riprodotto utilizzando e assemblando numerosissimi oggetti trovati per strada, tra cui vestiti, rami secchi e spazzatura.

Ritratti e illusioni ottiche: quando le opere si vedono solo da un certo punto di vista!

Il risultato completo di questo lavoro di composizione è visibile solo attraverso la lente della fotocamera, ma se siete curiosi di scoprire come avviene l’intero processo di creazione artistica vi consigliamo di guardate questo video: