Il cibo che avanza non andrebbe mai sprecato, tanto meno se si tratta di pane, non solo alimento principe delle nostre tavole, ma anche elemento carico di significati simbolici che ne rendono il recupero ancora più importante.Quando si fa secco, sono tantissimi i modi in cui possiamo continuare ad utilizzare il pane: si può grattarne la crosta per produrre in casa del pangrattato, si può ammorbidire nel latte per unirlo all’impasto delle polpette, si può bagnare e utilizzare come base per bruschette e crostoni al forno.

Addirittura c’è chi lo impiega per preparare una gustosissima pizza fatta in casa! Simona Mirto di Tavolartegusto propone una ricetta facilissima e davvero interessante: la Pizza di pane.
Vediamo insieme come prepararla.

Ingredienti per circa mezza teglia classica da forno
350 gr di pane raffermo di qualsiasi tipo
200 ml di acqua
80-100 ml di olio evo
1 cucchiaino raso di sale
25 gr di parmigiano
25 grammi di pecorino
300 gr di pomodori pelati
origano secco oppure basilico
A piacimento – 150 gr di mozzarella (tagliata a cubetti e fatta preventivamente sgocciolare per un paio d’ore)

Procedimento
Sbriciolare il pane in pezzetti non troppo fini, quindi aggiungere metà quantità d’olio e poi a poco a poco l’acqua, continuando ad impastare. L’impasto rimarrà sbricioloso, non si compatterà: resistete alla tentazione di aggiungere acqua, perchè altrimenti la pizza risulterà molle e collosa!
Continuando ad impastare il composto prenderà forma; lasciatelo riposare per 5 minuti, intanto preparate la salsa: schiacciate i pelati con le mani, aggiungete sale e mescolate. Ora riprendete l’impasto e aggiungete l’altra metà dell’olio, il pecorino, il parmigiano e il sale.
Continuate ad impastare e otterrete un impasto all’apparenza sbricioloso che pressando si compatta; pennellate una teglia con dell’olio, quindi adagiatevi sopra il composto compattandolo con le mani e facendo attenzione a non lasciare spazi vuoti. Aggiungete la salsa di pomodoro e un filo d’olio, quindi aggiungete dell’origano e cuocete a 180° per 20 minuti. Se invece preferite preparare una margherita, sostituite l’origano con il basilico e aggiungete la mozzarella solo a 6-7 minuti dalla fine della cottura.

Ecco pronta un’ottima pizza, saporita e profumata, morbida al morso e croccante sul fondo!
Piacerà a tutti, anche condita diversamente.