Una dieta alimentare sana e corretta si basa, oltre che sulla qualità, anche sulla quantità di cibo che decidiamo di ingerire.
Ogni alimento infatti è caratterizzato da ciò che lo compone – come zuccheri, grassi, fibre, proteine – e dalle calorie che contiene, un valore che cresce a seconda dell’apporto energetico fornito al nostro organismo dal prodotto in questione. In parole semplici, più il numero di calorie di un cibo è alto, più energia dovremo impiegare per “bruciarlo”.

Come noto, se si assimilano più calorie di quelle effettivamente spese giornalmente e facenti parte del nostro fabbisogno, il nostro corpo tende ad accumulare grasso superfluo; quindi per mantenere il peso forma è essenziale sia conoscere il fabbisogno calorico giornaliero del nostro organismo (differente da persona a persona in base all’età, al peso, all’altezza e allo stile di vita), sia sapere quante calorie caratterizzano gli alimenti di cui ci nutriamo.

Non sempre però risulta facile capire realmente e visivamente quanta differenza c’è ad esempio tra mangiare per merenda un frutto al posto di uno snack. Per renderci più consapevoli e attenti, il sito americano WiseGeek ha pensato di fotografare e mettere a confronto l’equivalente di 200 calorie di alcuni alimenti di uso comune. Un progetto altamente educativo, che non deve essere interpretato come una guida alle giuste calorie da ingerire quotidianamente, ma vuole essere un interessante esercizio visivo per riflettere sull’importanza di scegliere un’alimentazione sana, variegata, corretta ed equilibrata!

Se siete scettici, guardate qui: abbiamo scelto le immagini più interessanti della raccolta e le abbiamo ordinate dal relativo quantitativo più voluminoso al più esiguo. Non sarà una scoperta vedere che al primo posto c’è un chilo e mezzo di sedano, mentre all’ultimo solo una nocciola di burro!

(Tutti gli alimenti sono stati fotografati nello stesso piatto piano del diametro di 26 cm e – dove necessario – nello stesso piatto fondo del diametro di 16 cm).