Quando siamo stanchi dell’arredamento di casa nostra non serve rivoluzionare la disposizione dei mobili o fare grandi lavori di restyling. Piuttosto, aggiungendo colore e creatività, possiamo personalizzare gli arredi spendendo poco e riciclando molto!Un esempio? Vediamo come creare dei vasetti utilizzando quello che abbiamo in casa:

Bottiglie e colore
Un modo molto facile per dar vita a dei vasi dal sapore classico ma dal carattere pop consiste nel versare della vernice all’interno di barattoli e bottiglie: basta muovere il contenitore in modo da far scivolare la vernice su tutta l’area interna e, una volta colorata tutta la superficie, svuotarlo del colore avanzato e lasciarlo ad asciugare.
Il nostro consiglio è di utilizzare colori molto accesi per ottenere contrasto con le linee antiche delle bottiglie.

Barattoli, bicchieri, stoffa e palloncini
Quando ci rimane un solo bicchiere di un intero servizio una buona idea per evitare di buttarlo senza motivo è riciclarlo per dar vita a vasetti carini come questi.
Nel primo caso si procede cosi: tagliare la calza all’altezza della caviglia, in modo da ottenere un tubolare di lana; dal restante “piede” ritagliare un tondo della circonferenza del tubolare e, successivamente, ritagliare un cerchio di uguale grandezza ma di cartone; cucire il tondo di lana all’estremità tagliata del tubolare per creare la base del “calzino da vaso” e inserirci dentro il cerchio di cartoncino per dare maggiore stabilità al vasetto; infine riempire con il bicchiere o con una ciotolina che non usiamo più e inserirci dei fiori.
Il nostro consiglio è di usare contenitori dalla forma particolare per rendere il vaso ancora più originale.

Alla stessa maniera, ma con materiali diversi, possiamo realizzare vasetti colorati e originali.
Tagliamo l’apertura di un palloncino e infiliamoci dentro un bicchierino, infine spingiamo in dentro il collo del palloncino e infiliamoci un fiore…

Se invece abbiamo un avanzo di stoffa, usiamola così: arrotoliamo del fil di ferro intorno alla bocca del barattolo in modo da creare un manico che ci consenta di appendere il vasetto; arrotoliamo lo scampolo intorno al contenitore e fermiamo il tutto con un nastrino colorato. Il nostro consiglio è di crearne tanti diversi ma con un elemento comune ricorrente, come ad esempio il nastrino che chiude la stoffa o come la tonalità di colore degli scampoli usati.

Carta, sassi, forbici
Per chi ha più manualità o vuole cimentarsi in vero progetto di diy vi proponiamo 2 idee che richiedono un po’ più di impegno delle precedenti, ma non intimoritevi, il lavoro da svolgere è semplicissimo! Vediamo come si fa:
ritagliamo delle striscioline di carta colorata e, usando una soluzione di acqua e colla vinilica, incolliamole all’interno del vasetto o del bicchiere. Una volta asciutto, passiamo una mano di vernice trasparente per rendere più resistente la crosta di carta. Il nostro consiglio è di impiegare i vasetti come porta candele o come base per eleganti composizioni di fiori secchi.

Per il secondo progetto bisogna innanzitutto armarsi di pazienza!
Prendiamo un vecchio secchio di latta  e cospargiamolo di uno strato sottile di malta al quale applicheremo una rete metallica sulla quale incastreremo uno ad uno i sassi di fiume. Lasciamo asciugare e, una volta che la malta risulta secca, passiamo uno strato di stucco su tutta la superficie in modo da riempire gli spazi vuoti tra una pietra e l’altra; infine con una spugnetta bagnata rimuoviamo lo stucco in eccesso dai sassi. Il nostro consiglio è di aggiungere qualche goccia di colorante allo stucco per creare un po’ di contrasto tra il bianco dei sassi e il colore della base che li circonda.

Tags