La Natura incanta e affascina anche per l’incredibile varietà di forme e colori che ci regala. Ma cosa succede quando in mezzo ad un bel prato troviamo mimetizzata una bottiglia di plastica verde? O quando passeggiando sulla spiaggia incappiamo in vecchie scarpe trascinate a riva dal mare? Anche questi sono elementi che spesso si “trovano” in Natura, ma ad essa totalmente estranei, se non fosse per l’incuria e l’inciviltà del genere umano.

L’artista americano Barry Rosenthal ha pensato di dedicare un’intera collezione proprio ai rifiuti trovati lungo le coste intorno al porto di New York, utilizzandoli per realizzare delle ordinatissime composizioni di spazzatura, raccolta e organizzata per varietà cromatica o tipologia.
L’opera si intitola “Found in Nature” (Trovato in Natura) e punta a sensibilizzare l’opinione pubblica non solo sulla quantità di rifiuti che l’uomo quotidianamente produce, ma anche sull’impressionante varietà di spazzatura che pian piano sta invadendo anche gli angoli più remoti del nostro pianeta.

Il risultato per certi versi è bello e curioso a vedersi (non a caso le foto di Barry sono state esposte in molti importanti musei del mondo), ma non dobbiamo dimenticare che dietro questi intrecci di forme e colori si nasconde un messaggio forte e chiaro: bisogna avere una considerazione più consapevole nei confronti della Natura o altrimenti ciò che rimarrà di essa sarà coperto dalla nostra spazzatura!