Quando si parla di Gruppi d’Acquisto si pensa immediatamente a cassette di frutta e verdura, formaggi del contadino, scorte di olio e vino: ci immaginiamo un insieme di amici, parenti e compagni che si uniscono per acquistare la spesa settimanale, ottenendo un po’ di sconto dal produttore e ammortizzando le spese di consegna.
Un sistema che non fa una piega, al punto da essere preso a modello da Gianalfredo Furini e Luca Dal Sillaro, ideatori del G.A.I. – il primo gruppo d’acquisto ibrido!

1601398_819537701421732_6595309320938513730_nL’idea venne tempo fa ai due, interessati entrambi a comprare un’automobile ecologicamente sostenibile: radunando altre 14 persone interessate all’affare, riuscirono ad ottenere dal concessionario uno sconto del 20% per l’acquisto di 16 vetture ibride; un vantaggio che ha dato il via ad un nuovo modello di acquisto di gruppo, talmente utile e funzionale da aver permesso ad oggi l’acquisto di oltre 300 macchine ibride e elettriche.

La procedura per unirsi al G.A.I. è facile: dopo essersi iscritti, bisogna inviare informazioni generali sul modello di auto desiderata e attendere di ricevere i preventivi dei concessionari. Generalmente nell’arco di 2-3 mesi dall’iscrizione si riesce a tornare a casa al volante dell’auto nuova, con un risparmio che può arrivare fino a 7.000€, sconti su gomme e accessori, e una guida a minor impatto ambientale.

Non solo auto. Tra i progetti futuri del GAI c’è l’acquisto di biciclette elettriche su richiesta di un sindaco della Liguria, mentre Gianalfredo e Luca – che nel frattempo hanno trasformato questa idea in un lavoro – pensano già ad estendere l’interesse su scooter elettrici, vacanze e consulenze. Perchè questo modello funziona e può essere applicato a tutto, purchè vada a favore di un commercio etico ed ecologicamente sostenibile!