C’è la cuccia di design, molto classica. Ma anche la più arzigogolata sdraio per il padrone, che fa da giocoso labirinto per il cucciolo. E ancora: intricate librerie su misura, strane e spiazzanti strutture, legnosi labirinti, enormi pouf su cui riposare le stanche membra. Il filo che tiene insieme i progetti della singolare operazione Architecture for Dogs è la rivoluzione del concetto spaziale nel rapporto fra i cani e i luoghi in cui vivono, senza dimenticare i bipedi con cui condividono la sorte.

Messo in piedi dal designer giapponese Kenya Hara, quello delle architetture per cani è un percorso che ha già coinvolto firme importantissime della progettazione nipponica (e non solo, c’è anche Konstantin Grcic, per esempio): basti pensare a Kengo Kuma o a Kazuyo Sejima, che ha diretto la Biennale di Architettura di Venezia del 2010. Insomma: non si tratta di esperimenti firmati da bizzarri laureandi ma pezzi immaginati per essere addirittura confezionati in base a diverse razze di quadrupedi.

Architettura da cani: costruisci con le tue mani le cucce disegnate da 13 famosi artisti Non basta. Se fosse solo questo, si tratterebbe di un’operazione curiosa ma nulla di più. L’aspetto molto fai-da-te, e particolarmente affascinante, è che chiunque può scaricare dallo stupendo sito ufficiale modelli e cianografie dei progettini per costruirseli in casa. Dal 15 novembre, inoltre, a dare man forte ai padroni col pallino del design ci saranno anche istruzioni e video-tutorial per sfornare la propria struttura canina. “È il nostro primo progetto e presentiamo tredici pezzi”, dice Hara rincarando l’invito. ” È importante esaminare i dettagli di queste ingegnose strutture con attenzione: se ne trovate una che vi piace, fatevela”. E magari, poi condividetene i risultati scattando foto e girando una clip.

Proiettandosi oltre il mondo di Fido & co., a quanto pare il designer asiatico ha infine già in mente di espandere l’inedito network architettonico open source in altri settori e di lanciare così nuove serie come Architecture for Sleeping o Architecture for Swimming. Ma non bisogna correre troppo: intanto, il progetto esordirà alla prossima edizione della prestigiosa fiera di settore Design Miami alla fine dell’anno per trasferirsi in seguito alla Toto Gallery di Tokyo.

Architettura da cani: costruisci con le tue mani le cucce disegnate da 13 famosi artisti

Fonte: Wired.it