“Ci sono betulle che di notte levano le loro radici, e tu non crederesti mai che di notte gli alberi camminano o diventano sogni”.
Così poeticamente Alda Merini costruiva nell’immaginario del lettore l’idea che le piante, lontane da sguardi indiscreti, avessero il coraggio di staccare le radici dal suolo e alzarsi in aria per entrare magicamente in una dimensione onirica.

 

Un’immagine che oggi diventa realtà grazie all’idea di Hoshinchu, un’azienda giapponese che ha inventato un sistema per far fluttuare le tradizionali piante di bonsai.
Si chiama Air Bonsai e consiste in una struttura basata su magneti che consentono ai piccoli alberi di galleggiare sospesi a diversi centimetri da terra: il sistema consente di creare un mondo fantastico in miniatura fatto di alberi e cespugli volanti, piantati in palline di muschio o anche in speciali vasetti di ceramica.
Frenate l’entusiasmo però: Air Bonsai per ora è un progetto pilota in cerca di finanziamenti, ma se volete sostenere questa originalissima idea potete acquistare in anteprima uno dei 200 prototipi in vendita su Kickstarter!